metronomo e diapason online

immagine.jpg
Idea carina, non so quanto utile.

Emusicinstitute, produttrice di metronomi, ha realizzato questa free version. Tre diverse skin, range 40/208 e niente fronzoli inutili.

Si clicca direttamente sui pallini gialli corrispondenti alla frequenza impulsiva desiderata.

Prevede anche un generatore audio fissato a 440 Hz.

Personalmente ho sempre usato diapason meccanici, e mi ha stupito la differenza acustica tra le due versioni.

Il diapason meccanico emette una frequenza di 440 Hz di semplice forma sinusoidale.

Nato agli inizi del ‘700, sembra che il primo a utilizzarlo fosse stato Haendel, e solamente algli inizi dell’800 venne impiegato per l’accordatura degli strumenti.

 

 

 

Questa è una rappresentazione sommaria di ciò che dovrebbe succedere durante la vibrazione:

Lo ascoltiamo qui.

Avete appena ascoltato il mio diapason. Avendo più di 25 anni di vita la sua frequenza è scesa da 440 a 438 Hz, probabilmente per deterioramento metallico.

 

Con un ascolto attento notiamo che il suono contiene anche uno zzinnnnn (circa 9560 Hz, ovvero vicino ma NON corrispondente al 22° armonico) della durata di qualche secondo, dato dall’impatto percussivo originario.

Questo è l’unico elemento <disturbatore> che percepiamo, in quanto ve ne sono altri a noi impercettibili, ma che contribuiscono a formare ciò che in effetti sentiamo:

  • una frequenza a 2792 Hz
  • una frequenza a 876 Hz, ovvero 438*2, ovvero esattamente l’ottava sopra

spettromecc1.png

Ora proviamo un esperimento acustico:

ascolterete in un unico file lo stesso diapason di prima accorciato e ripetuto più volte, prima nella sua integrità timbrica, poi privato dello ziinn, poi privato anche dei 2792 Hz e poi della seconda componente armonica, fino a rimanere con la fondamentale sinusoidale pura; subito dopo il procedimento inverso, man mano aggiungendo le componenti una a una.

Inutile dire che si necessita di buone cuffie.

Ecco il file audio in questione.

Ora eccovi solo le frequenze omesse, ovvero :

  • prima lo ziinnn a 9650 Hz (2 volte)
  • poi i 2792 Hz (2 volte)
  • quindi il 2° armonico a 876 Hz (2 volte)
  • poi la Fo (frequenza fondamentale o 1° componente armonico) a 438 Hz (2 volte)
  • per concludere con l’onda integra – la somma di tutto (1 volta)

Il diapason digitale emette invece questo suono (440 Hz), e lo spettro ne evidenzia la particolare sequenza degli armonici:

diapasondigitspettro.png

Da notare il buco tra i 4000 e i 7000 Hz, in ogni caso la sensazione timbrica ci viene fornita dai primi 9 armonici, come si può notare anche da quest’immagine:

diapasondigitanalisispettro.png

Nel seguente video che ho realizzato cerco di farvi “sentire”

  • prima tutte le frequenze da 7000 Hz in su, praticamente un sibilo sottilissimo e quasi inavvertibile,
  • poi distintamente i primi 6 armonici, dal più grave (440 Hz) al più acuto (2640)

Ovviamente gli armonici sono tutte onde sinusoidali, ed è sorprendente come il loro rapporto d’intensità contribuisca a mutare il timbro.

 

 

 

7 thoughts on “metronomo e diapason online”

  1. Ciao,sono terapeuta di radionica en cile, vorrei chiedere si cualcuno sa dove posso comprare diapasoni con tutte le note musicali, perche in cile non si trovano.

  2. Ciao Marcela, non credo esistano diapason meccanici per ogni nota musicale, a parte quelli intonati a 415 o 435; forse cerchi un corista, una sorta di multi fischietto producente più frequenze. Cerca su ebay o comunque in rete.

  3. Per Marcela: cercavo un diapason a 415 e ho trovato invece in un negozio di Roma i diapason cromatici. Mi hanno scritto questo.
    Buonasera.
    Singolarmente A 415 Hz non è trovabile trattandosi di un SOL# ma è disponibile esclusivamente nella confezione di 13 diapason in scala cromatica. Il prezzo della confezione sarebbe 135,00 euro di listino ma in questo momento l’abbiamo in offerta a 100,00 euro.
    Per qualsiasi ulteriore dubbio siamo a Sua disposizione.

    Distinti saluti.

    Andrea Illuminati
    Musical Cherubini S.n.c.
    Via Tiburtina, 364
    00159 – Roma
    tel 0643219209
    fax 064395911
    a.illuminati@cherubini.com
    http://www.cherubini.com

  4. Ehm…ehm…un momento: il diapason A 415 esiste eccome, dato che ne possedevo uno acquistato singolarmente in un negozio di strumenti musicali di Padova poco meno di vent’anni fa, periodo in cui dirigevo un ensemble vocale di musica antica. Ovvio che corrisponde CIRCA a un A bemolle, ma solo se confrontato con l’accordatura attuale.
    Dai tempi di Mozart la frequenza di riferimento per l’accordatura ha subìto moltissime variazioni, di anno in anno, di Teatro in Teatro, di nazione in nazione.
    Nel 1752 a Berlino corrispondeva a 421 Hz, in Inghilterra nella prima metà dell’800 oscillava tra 424 e 452 Hz (!), al Teatro Alla Scala nel 1857 era di 451 Hz(!!).

  5. Bello, bellissimo, interessantissimo!!!
    Ma lo sapevate che Demetrio Stratos (defunto cantante degli AREA) riusciva con la voce a prendere più note e riusciva a produrre suoni intorno ai 7000 hz?
    Assurdo eh!?!?! Era un fenomeno mai egualiato da nessuno!!!
    Ciao a tutti!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s