Questi bassi russi

Ormai è cosa risaputa che i bassi nord-europei ma soprattutto nord-asiatici possiedono generalmente un’estensione verso la zona grave davvero notevole.

 

 

Quantomeno incuriosisce l’inizio del brano corale con i bassi che intonano un B1 per poi scendere progressivamente a un F#1.

Per rapportare la cosa consideriamo che in ambito lirico le romanze o le parti corali da basso scendono raramente sotto F2, quasi un’ottava sopra, per capirci.

bassi-russi.png

Per me è un’esecuzione dal punto di vista timbrico da pelle d’oca. Eccezionali.

 

 

2 thoughts on “Questi bassi russi”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s