La voce dell’arcobaleno

This is not only a book about harmonic chant, it is a Roberto Laneri great travel through acoustics, voice and vocal anthropology, sound and psyche, I think it could be utilized in all italian music schools and universities (unfortunately it is only in italian language).
The second reprint is ready, it is a matter of few days.

A note from the editor Punto d’Incontro: Continue reading “La voce dell’arcobaleno”

Advertisements

Resonance in Singing – Voce Vista

Donald Gray Miller audio-vocal theories are very interesting, I have got and use the same about resonances and vocal analysis.
He has elaborated a good book with a lot of clear explanations about singing resonances, Resonance in Singing, and an audio software for formant analysis and electroglottograph analysis in real time, Voce Vista. These remember me my method Tertium Auris, (The Third Ear).

Continue reading “Resonance in Singing – Voce Vista”

Noisecollective

Comunicato Stampa con preghiera di diffusione:

La presente per informarVi che oggi nasce ufficialmente NOISECOLLECTIVE il portale Italiano dedicato alla sperimentazione audio e video: già a partire da questo istante mentre state leggendo questo comunicato il sito è pubblicamente online ed accessibile all’indirizzo http://www.noisecollective.net/ (.it, .org).

Il progetto NoiseCollective nasce con l’ambizioso intento di riuscire a raccogliere in un unico spazio, tutto ciò che rappresenta la scena sperimentale (ELETTRONICA e NON) Italiana, un sito italiano che parla Italiano, risorsa a nostro parere rara in questo specifico settore.

Un mondo, quello della sperimentazione, sempre esistito ed in continua crescita ed evoluzione ma sul quale è difficile reperire informazioni in quanto frammentato e suddiviso in troppe piccole realtà a sè stanti. NoiseCollective vuole essere uno spazio catalizzatore di tutte queste realtà in modo da rendere più semplice incontrare, non solo virtualmente, persone con gli stessi nostri interessi e con la voglia di condividere con gli altri la propria conoscenza. Il sito è stato strutturato in più specifiche sezioni in modo da facilitare la ricerca e consentire un veloce accesso alle informazioni che si ricercano. E’ stata creata ad esempio la WikiNoise: una sezione che, utilizzando il motore Mediawiki della Wikipedia, dedica i suoi spazi agli strumenti musicali (con relative schede tecniche e descrizioni), agli artisti che hanno segnato e segnano la strada dei nostri comuni interessi e molto altro.

Un Forum di supporto dove poter discutere e scambiarsi informazioni su strumentazione, programmazione, elaborazione, software, hardware, costruzione strumenti, circuit bending, MAX/MSP e molto altro. Un Mercatino per la compravendita di strumenti e hardware come schede audio, interfacce MIDI, etc… Tutorials e Rubriche esclusive sulla programmazione MAX /MSP, sul circuit bending, sulle Net Labels…

NoiseCollective nasce anche con lo scopo di cercare di rendere tutti gli argomenti trattati non solamente una pura disquisizione virtuale ma di concretizzarli realmente attraverso dibattiti, concerti e quant’altro possa servire a portare la sperimentazione alla luce del giorno, visibile a tutti. Registrarsi al sito è assolutamente GRATUITO ed ogni apporto alla community sarà ben accetto. NoiseCollective non vuole essere solamente un portale ma una community che spera col tempo di crescere e di accrescere il proprio apporto culturale, invogliando sempre più le persone a spingersi nei meandri della sperimentazione audio e video.

Uno dei pilastri sul quale poggia l’idea alla base di NoiseCollective, è la Collaborazione. Registrandosi al sito, un utente può da subito interagire con gli altri iscritti, inserire News, promuoversi tramite il Calendario Eventi e partecipare attivamente alla vita della community scrivendo articoli e tutorial, proponendo suggerimenti, consigli e perchè no, qualche critica costruttiva.

Siete ancora qui a leggere? Lo staff di NoiseCollective ringrazia per la gentile attenzione prestata, Vi invita a visitare il sito e a dare il Vs apporto alla community.

-NoiseCollective –

Contatti:
Informazioni: info@noisecollective.net
Promozione: promo@noisecollective.net
Webmaster: webmaster@noisecollective.net

Theory and Techniques of Electronic Music

clipped from www.maurograziani.org
cover
Rilancio questa ottima notizia da sounDesign.
Theory and Techniques of Electronic Music, il libro a cui Miller Puckette ha lavorato per anni è finalmente terminato e disponibile gratuitamente sia online che in pdf su questo sito. Chi preferisce la versione stampata può acquistarla da World Scientific Press.
Miller Puckette è noto per essere l’ideatore di software come Max/MSP e PureData (in pratica, Max/MSP su linux) ed è una delle migliori menti attualmente in circolazione per quanto riguarda l’audio digitale.
Il libro è vivamente consigliato agli studenti come testo tecnico di studio. Astenersi perditempo.

OM

clipped from www.greatdreams.com

The Meaning of OM

The most sacred syllable, the first sound of the Almighty – the sound from which emerges each and every other sound, whether of music or of language.

In the Upanishads this sacred syllable appears as a mystic sound, regarded by scriptures as the very basis of every other sacred mantra (hymn). It is the sound not only of origination but also of dissolution. The past, present and future are all included in this one sound and even all that transcends this configuration of time is also implied in OM.

According to Taitreya Upanishad the origin of language is assigned to Prajapati, from whose meditation on the three words arose the three Vedas and from his meditation arose the three syllables, bhoor, bhuva and suah, which represent earth, atmosphere and sky. From his meditation on these three originated the divine syllable of OM, which coordinated all speech and represented the totality of the world. The syllable OM also represents the trimurti (triad) of Brahma, Vishnu and Shiva.

Shiva’s drum produced this sound and through it came the notes of the octave, i.e., Sa, Ri, Ga, Ma, Pa, Dha, Ni. Thus by this sound Shiv creates and recreates the universe. OM is also the sound form of Atman.

The Upanishads state that everything, existent and nonexistent, can be grasped by uttering the sacred syllable of OM. The psycho-therapic efficacy of OM is deemed limitless and its utterance redeems all errors in the performance of a sacrifice. Meditation on OM satisfies every need and ultimately leads to liberation. Nearly all the prayers and recitals of sacred passages are prefixed by the utterance of OM. Its equivalent is Omkar, venerated in the same manner and is thought to be the representation of God Himself.

Musically it is also held that the term OM or AUM is made up by three base notes ‘A’ ‘U’ ‘M’ or the basic ‘Sa’ ‘Pa’ of the fundamental scale and again Sa (the base note) of the immediately higher scale. When one pronounces these notes in continuity, all the basic notes from SA to Ni also sound. Similarly when one pronounces AUM correctly, all the basic sounds also echo. It is believed to be the traditional way of clearing all the impediments in the vocal chord to make one chant the hymns correctly. Their unison makes one not only sound sonorous but also acts as the necessary preparation to chant a Mantra (Incantation) correctly. It is for this reason that all Vedic Mantras have ‘OM’ or ‘AUM’ as the first term.

 
 

  blog it

Throat Singing, il potere di guarigione dei suoni

Certo è che se secondo le teorie di Emoto il suono ha il potere di mutare i cristalli d’acqua, della quale gli esseri viventi sono principalmente costituiti, non vi sarebbero dubbi sull’enorme potenziale terapeutico che esso possiede.

clipped from www.voiceart.net

 

Jonathan Goldman
IL POTERE DI GUARIGIONE DEI SUONI
edizioni Il punto d’incontro
Come utilizzare le armoniche vocali per creare equilibrio, armonia e salute

Ogni suono esercita un’azione su di noi a tutti i livelli: fisico, emotivo, mentale e spirituale, con effetti a volte sorprendenti. Gli armonici sono i suoni più puri; esaminandoli sia dal punto di vista scientifico che alla luce delle diverse tradizioni spirituali, scopriamo come trarre beneficio dal loro potere di guarigione e di trasformazione nella nostra vita di tutti i giorni. Il concetto di guarigione attraverso la musica è molto antico; le tradizioni iniziatiche dell’Egitto, della Grecia e dell’antica Roma avevano compreso che la vibrazione è la forza fondamentale dell’universo e svilupparono dei canti specifici per guarire e accedere a stati alterati di coscienza. La comprensione spirituale della musica si estende alle tradizioni indù e tibetana, che hanno generato i mantra e i canti ipertoni, noti anche come armoniche vocali. Chiare istruzioni illustrano la corretta esecuzione degli ipertoni e alcuni esercizi pratici indicano come utilizzare i suoni nel processo di guarigione e nella meditazione.

  blog it