Risonanza 1

Se state leggendo vuol dire che in qualche misura siete attratti o affascinati dal mondo audio vocale.

E probabilmente sarete a conoscenza del concetto di risonanza.

Però ho notato che tale concetto rivolto all’emissione vocale non è sempre chiaro nella didattica di certi insegnanti di canto – e loro allievi di conseguenza.

Non dimentichiamoci però che stiamo parlando di uno strumento, la voce, del quale possediamo un controllo spesso inconsapevole e sommario, anche per il fatto che non lo si vede e, cosa ben più rilevante, non sappiamo bene come sia fatto.

Ora, un aspetto che credo tutti si possa condividere è questo:

  • ad una precisa conoscenza fisiologica dell’apparato fonatorio devo abbinare un database mentale di schematizzazioni figurative e propriocettive

Ma perchè?

Secondo me la questione è molto semplice (non la sua risoluzione); come potrei spiegare ad un non-udente la mia sensazione di suono? Potrei cominciare con una spiegazione del concetto e sensazione di vibrazione, ad esempio.
Aiutandomi con esempi pratici e tattili, la sua mano sulla mia laringe (o su una cassa acustica del mio stereo), ed esempi figurativi ed acustici quali fontanelle, cucchiai, spilli, fori sulla nuca o sotto al naso, formichine, Yoghi, Bubu, etc, per fargli comprendere sensazioni riconducibili a focalizzazione, punta, maschera, cavità, colore, corpo, nasale, indietro, avanti, …

Ma è quello che fa anche l’insegnante di canto con l’allievo alle prime armi, non-udente nel senso di non-abituato-ad-ascoltarsi ed ancora ignaro ed inconsapevole di come sia fatto il suo strumento.

Ecco perchè ho ritenuto questa premessa necessaria e doverosa.

La risonanza vocale corrisponde a quel processo per cui il debole effetto acustico determinato dalla vibrazione delle pieghe vocali, attraverso il passaggio nel Vocal Tract, viene modellato ed amplificato determinando il timbro vocale.

Detto e stradetto.

Parliamo di rinforzi armonici, di conseguenza formantici, dovuti alla configurazione mobile della cavità faringea, della cavità orale e della cavità nasale determinata da diverse posizioni assunte da laringe, lingua, velo palatino e labbra.

Esplicativo questo video-clip.

rx.png

E’ tutto un gioco di equilibrio.

% continua

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

vocal analysis and sound experimentation – tertium.auris@gmail.com

%d bloggers like this: