Canto armonico – seminario

31 agosto – 5 settembre 2009

CORSI INTERNAZIONALI

DI PERFEZIONAMENTO MUSICALE

Chiusi della Verna- Arezzo

Continue reading “Canto armonico – seminario”

Advertisements

Suono come modalità di cura

 

 

 

MUSICOTERAPIA E VOCE

IL METODO VOCAL HARMONICS IN MOTION®

UN APPROCCIO TRANSPERSONALE ALLA MUSICOTERAPIA

 

METIS – MILANO CORSO BUENOS AIRES, 64/D

5 FEBBRAIO 2008 – ORE 21.00

CONFERENZA – INGRESSO LIBERO

 

Relatore

Lorenzo Pierobon

 

Lorenzo Pierobon, musicoterapeuta e cantante “atipico”specializzato nell’uso dell’overtones singing in ambito terapeutico, affianca all’attività concertistica corsi e seminari dedicati allo sviluppo della voce in armonia con la respirazione, il movimento e la meditazione.

 

Si parlerà di

 

suono come modalità di cura

Ricorrere al suono come cura ha origini antichissime. I nostri antenati si servivano di ritmi e canti, durante riti propiziatori per la fertilità, la nascita, il raccolto. Suoni e musiche evocavano spiriti, entità, antenati e si trasformavano in una vera e propria medicina per le malattie. Gli uomini del passato avevano già compreso la forza attiva del suono e il suo potere di influenzare l’essere umano a livello fisico e mentale, emozionale e spirituale. Il canto, poi, coinvolge tutto l’apparato fonatorio, la lingua, la laringe, il petto, l’addome. Stimola l’epifisi, la ghiandola pineale che produce melatonina, ormone regolatore del sonno e del riposo, rimedio fondamentale, per prevenire vecchiaia e depressione. La melatonina naturale, che rimane in circolo nell’organismo più a lungo, è assai più efficace di quella che si assume in pillole. Proprio per questo, cantare, come ascoltare certa musica, provoca un senso di rilassatezza e benessere, aiuta a combattere stress e frenesia della vita quotidiana, dà una mano per intraprendere un percorso interiore.

 

Vocal Harmonics in Motion®

E’ un metodo che utilizza tecniche miste, ideato da Lorenzo Pierobon. Si associano vocalizzazioni e movimento. Più precisamente si intonano canti armonici, una tecnica per mezzo della quale si riescono ad emettere due suoni contemporaneamente. Poi, si praticano posture ed esercizi del Qi Gong, l’antica disciplina psicofisica cinese che risale a più di tremila anni fa. L’obiettivo è di accordare tutto il corpo per l’emissione vocale e di aumentare la mobilità e la flessibilità degli organi che concorrono alla fonazione, lingua, laringe, petto, addome. Lo scopo è rinvigorire e rivitalizzare i centri energetici, ridurre stress e stati di tensione. Viene utilizzato per trattare sindromi depressive. Riabilita l’apparato fonatorio.

Consente di riscoprire il piacere della propria voce, aumentare, la creatività e la propria autostima. Il metodo prevede rilassamento guidato, esercizi di respirazione diaframmatica, ascolto profondo di musica d’atmosfera, ambientale. Seguono esercizi di movimento Qi Gong e si conclude con vocalizzazioni. Si viene avvolti da un massaggio sonoro, una sorta di bagno musicale rigenerante. Quando si è in gruppo, si lascia anche libertà di improvvisazione guidata dal musicoterapeuta.

Musicoterapia passiva consiste nell’ascoltare una musica appositamente composta o scelta dal terapeuta.

Musicoterapia attiva ha come scopo principale quello di creare la comunicazione. E’ un metodo molto utilizzato sia con bambini che con adulti. Il dialogo e la comunicazione vengono stimolati da un mediatore sonoro che permette all’individuo di manifestarsi, di esprimersi e di essere accettato dagli altri e integrato nel gruppo. altro/del gruppo, prima tappa dell’inserimento sociale

Dove

METIS è un Centro Studi, Formazione e Terapia. Punto di incontro tra Medicina, Arte e Movimento nel quale Medici,Terapeuti, Formatori, Artisti, Maestri sviluppano ricerche integrate nell’area del disagio fisico e psichico, individuale e relazionale, impostano terapie che immettono la creatività, il movimento, la relazione, l’energia nei protocolli scientifici, insegnano le tecniche professionali e la pratica comunicativa, progettano e sviluppano programmi di solidarietà, lavorano in gruppo con discrezione ed etica.

 

 

 

via Plinio, 1 – 20129 – Milano segreteria@metisonline.it

tel/fax: +39.0229515510

corso Buenos Aires, 64/d – 20124 – Milano www.metisonline.it

 

 

 

Seminario vocale

CENTRO STUDI CARRARO

Lungadige Attiraglio 45 – Verona

(visualizza mappa)

Sabato 28 luglio 2007 ore 10.00/13.00 – 14.00/17.00

TERTIUM AURIS

seminario di analisi timbrica del suono vocale mediante l’utilizzo delle tecnologie informatiche

relatore: Marco Tonini

Il seminario è aperto a tutti coloro che desiderano perfezionare il proprio potenziale vocale seguendo contemporaneamente un lavoro di ricerca e crescita personale attraverso la conoscenza fisioacustica dell’evento sonoro e quindi del suono vocale.

Durata prevista: circa 6 ore con dimostrazioni tramite PC software ed esempi pratici

PROGRAMMA

 

  • il timbro

  • la teoria classica (gli armonici)

  • la teoria formantica

  • sensazione di consonanza

  • le timbriche vocali

  • vocal tract

  • la formante alta di canto

  • il canto armonico

  • esempi e prove pratiche

 

quota di adesione: 70 euro

A tutti i corsisti verrà rilasciato un attestato di partecipazione

Per informazioni: tertium.auris@gmail.com

MARCO TONINI – nato a Padova nel 1963, da un ventennio studioso e ricercatore sulle tecniche sia tradizionali sia sperimentali dell’emissione vocale.
Diplomato in Pianoforte e in Musica Corale e Direzione di Coro, si è in seguito laureato a pieni voti in Composizione Multimediale con una tesi sulla formante alta di canto e sulla fisiologia acustica dell’apparato vocale umano, affiancando all’attività concertistica come direttore di coro, d’orchestra e di compositore quella di analisi e studio della fisioacustica del suono vocale mediante l’utilizzo e lo sviluppo delle tecnologie informatiche.
Ha tenuto corsi sulla vocalità lirica e moderna per associazioni e scuole statali superiori, cercando di portare l’attenzione al rapporto ciclico emissione vocale/ascolto (Tertium Auris).
Artisticamente ha collaborato con artisti quali Wilhelmina Fernandez, Marie Ange Todorovitch, Bruna Baglioni, Giuseppe Giacomini, Gianfranco Cecchele, Mario Malagnini, Rolando Panerai, Bonaldo Giaiotti ed altri, partecipando a Stagioni e Festival Lirici in Italia, Egitto, Libano, Francia, Germania e Svizzera.
Si è perfezionato in direzione d’orchestra e di coro con Julius Kalmar, Ludmil Descev e Peter Erdej, è stato direttore del Coro del Teatro Verdi di Padova, del Coro Città di Verona, del Coro e Orchestra dell’Accademia d’Arte Musicale di Padova, ha collaborato come direttore ospite con la Corale Giuseppe Verdi di Parma, la Compagnia di Canto Lirico Lombarda, il Coro Lirico di Bergamo, l’Orchestra Filarmonica di Stato Moldova di Jasij, l’Orchestra da Camera di Sòfia, l’Orchestra Hans Swarovsky di Milano, l’Orchestra Sinfonica Città di Verona, l’Orchestra degli Allievi del Conservatorio Dall’Abaco di Verona e l’Orchestra Giovanile del medesimo istituto.
Ha creato varie composizioni elettroacustiche con l’elaborazione digitale di campioni esclusivamente vocali, un Piccolo Requiem per coro e orchestra, due Messe per coro e tastiera, un Concerto per pianoforte e orchestra , una Sinfonia Terribile, una Sinfonia Semplice, numerosi lavori per coro sacro, sinfonico e a cappella, arie e duetti per pianoforte e voce.
Dal 1986 è maestro accompagnatore al pianoforte per cantanti lirici.
Chiamato a sostenere il ruolo di esperto moderatore in conferenze, corsi e web-forum sulla didattica e sperimentazione dell’emissione vocale, ha recentemente istituito su richiesta di colleghi, studenti e appassionati un blog sulla sperimentazione vocale, reperibile all’indirizzo https://marcotonini.wordpress.com
Attualmente è direttore del Coro Lirico di Verona e del Coro di voci bianche Benjamin Britten di Verona.