Tran Quang Hai

Non ha certo bisogno di presentazioni.

Nel senso che chi si occupa di etnomusicologia o sperimentazione vocale lo considera certamente un guru.
Ispiratore (maestro è un termine che non mi piace) per Demetrio Stratos, David Hyke, Roberto Laneri ed altri “grandi” studiosi e performers dell’overtone singing, il vietnamita Tran Quang Hai può essere considerato colui che maggiormente ha contribuito alla divulgazione in occidente della tecnica del Khoomeilakh, tipica del canto degli armonici praticato a Tuva e in Mongolia.
Da molti anni si dedica allo studio fisiologico del canto difonico.

Recentemente ho scoperto che partecipò alla preparazione per un’esecuzione di Stimmung di Stockhausen, eseguito al Festival International de Musique Contemporaine d’Angers nel 1988, come vocal trainer dei sei vocalisti.

Da un’intervista a cura di Albert Hera:


Sono le aretinoidi a creare la voce patologica. Pensate alle persone malate di aretinoidi (mentre spiega, Tran quang invita Alberto a toccargli la gola e a sentire le differenze che si creano parlando e cantando usando o non usando le aretinoidi). Non si usano le corde vocali false, ma le aretinoidi. Grazie ad esse si ha un suono molto potente al di fuori. Con questo canto, inoltre, si potrebbero avere molti risultati nella rieducazione della parola di quelle persone che non hanno più la voce. Mentre le persone normalmente non parlano con le aretinoidi, io vi posso dimostrare di saperlo fare. Come fa Poppey di Braccio di ferro o Louis Amstrong: questi aveva persino i polipi! (canta come Louis Amstrong). Se sai dov’è la parte che fa vibrare la tua voce puoi trasformarla. Pensate ai Monaci tibetani. Molte persone sono convinte che essi preghino utilizzando i subarmonici, ma non è vero. Questi monaci pregano con la voce vera e cantano fino a 65-70 hertz..

La tecnica è per lei una componente fondamentale?

La tecnica del canto difonico mi permette di avere un controllo completo del mio corpo; mi permette di avere una concentrazione e soprattutto di ampliare la mia capacità di meditazione: la meditazione non è altro che fissarsi su una cosa senza pensare a niente altro. Se voi provate a tenere un armonico fisso senza farlo vibrare otterrete la concentrazione. Il canto difonico mi permette di avere la concentrazione nella mia meditazione.

Che cosa pensa di Demetrio Stratos?

Aveva imparato da me nel 1977 in Francia. Venne da me con un impresario che mi disse che il maestro Demetrio Stratos voleva apprendere le mie tecniche di canto. Rimase con me per due ore e imparò tutto. Dopodichè, tornato in Italia, utilizzò gli esercizi appresi per le sue ricerche personali.

Eccovi due esempi di canto in modalità sygyt, khoomei e kargyraa (esecutori anonimi):

Delucidazioni alla pagina OVERTONE SINGING.

About these ads

One thought on “Tran Quang Hai”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s